Italia Solidale - Mondo Solidale

News

I GUERRIERI DEL SOLE. TESTIMONIANZA DI ALFRED CHERUIYOT DA KERICHO (KENYA)

2023-03-03_Alfred Cheruiyot Kericho Solidale Italia Africa Mondo Solidale

In questo giorno, nel ricordare questa importante festa della Madonna del Pianto, saluto tutto il mondo solidale, le famiglie, le comunità, le zone, le missioni e tutti i territori italiani che partecipano al Carisma. In questo giorno ringraziamo Dio per la vita di padre Angelo Benolli, per il dono del Carisma che ha offerto al mondo intero e per tutta l’esperienza nel Carisma; un’esperienza che nessuno ha mai vissuto, un’esperienza per portare l’umanità alla vita e la Persona a Dio nell’amore.

La Cultura della Vita, che è l’Amore, è completamente presente per Creazione in ogni bambino, Sigillo e Fuoco di Dio. (Angelo Benolli, Documenti, p. 213)

Padre Angelo Benolli è entrato nell’inconscio. L’inconscio di Freud però non considerava la forza di Dio. P. Angelo è entrato in tutte queste falsità della scienza, falsità nella fede, falsità nei nervi e nel corpo. Alla fine ha proposto al mondo il Carisma per sostenere davvero la persona a tornare alla pienezza della sua dignità.

È giusto il grande richiamo della psicanalisi a guardare dentro l’uomo, a comprenderne i valori ed i condizionamenti per cercare di liberarlo dalla falsità e portarlo a riappropriarsi della sua personale energia ed identità di base. […] Ma come può la psicoanalisi curare la persona quando non tiene conto delle realtà dello spirito? […] Una corretta psicoanalisi avvicina a Cristo. Anche la psicanalisi deve inchinarsi a Gesù per essere veramente a servizio dell’uomo. (Uscire da ogni inganno, pp. 124-126).

È ora che tutti noi partecipiamo più profondamente al Carisma entrando prima nella nostra storia con luce, fede e carità per sostenere realmente la nostra persona, per arrivare alla famiglia, nella comunità eucaristica e sempre nella carità, per arrivare all’amore ed essere sempre in missione con Dio. P. Angelo si muoveva con forza per sostenere ogni persona, incontrando persone di diverse culture, religioni, scienziati, sacerdoti, per 8 ore al giorno durante 54 anni di missione, 63 anni di sacerdozio e 91 anni di vita. P. Angelo ha scritto infatti: Questa nuova e vera cultura ha origine fondamentalmente dal mio sacerdozio, che ha vissuto 54 anni di incontri con persone e persone, comprendendole ed aiutandole, dalla mattina alla sera, per ben otto ore al giorno. (Documenti, p. 174)

In questo giorno posso testimoniare che stanno accadendo molti miracoli come vediamo con i nostri occhi: le missioni stanno aumentando da 144 missioni a 173, i territori stanno aumentando da 74 a 384, le persone che partecipano al carisma stanno aumentando da 2,5 milioni di persone a 3,2 milioni, come emerge dalla relazione di sintesi di Davide De Maria, il nostro nuovo Presidente.

Questo non è solo il nostro lavoro ma è stare con Dio, con la partecipazione continua di tutti i missionari in Italia e dei volontari del sud del mondo, una partecipazione alle missioni anche con responsabilità e in maniera più matura.

Nessuno in tutta la missione è nell’isolamento ma nella partecipazione continua l’uno per l’altro fin dagli incontri comunitari settimanali, negli incontri di zona, l’incontro bisettimanale con la direzione con il sud del mondo, tutti i gemellaggi con i territori italiani, tutte le relazioni con le famiglie coinvolte italiane, con le adozioni interfamiliari, interstatali e intercontinentali: questa è la grazia che stiamo vivendo in tutte le missioni di Italia Solidale – Mondo Solidale.

Così attuiamo le parole del nostro Fondatore, che dice: questa è la Grazia che il Signore mi ha dato: trovare per ogni vita, partendo da Dio e dal suo Io Potenziale inconscio, la sua completezza. […] Questo fatto però non deve essere solo mio. (Documenti, p. 175)

 Per comprenderlo meglio noi chiameremo “Io poten­zia­le” tutte quelle ener­gie di base della persona che sono dentro di lei in forma dinamica e che spingono alla cresci­ta ed alla relazione. Nessuno può negare che in ogni persona vi siano que­ste meravigliose forze di vita create, come dice la Sacra Scrittura, “ad immagine e so­miglianza di Dio”. Ogni persona infatti desidera la vita, la libertà, la forza, la gioia, l’amore, la pace. La potenzialità di ogni persona è immensa. (Uscire da ogni inganno, p. 5)

Io sono nato e vivo, con mia moglie Faith, nella zona di Kericho, una delle più belle e fertili dell’intero Pianeta. È da qui, nella Rift Valley, che gli umani hanno iniziato a spostarsi nelle altre aree del mondo.

Abbiamo avuto molte persone nelle nostre missioni che hanno partecipato con creatività e servizio per essere davvero liberi dalle diaboliche multinazionali del tè a Kericho e del caffè a Kipkelion.

L’esperienza del capannone è stata determinante per creare uno spazio libero in cui le famiglie potessero scambiare i loro prodotti, frutti dei loro lavori creativi e di servizio, per poter unirsi e liberarsi dal giogo delle multinazionali che sfruttano la nostra terra. Io stesso non ho mai creduto nelle mie energie personali, non ho mai potuto credere c’era qualcosa che potessi fare in modo creativo per liberarmi dal giogo della multinazionale del tè, per cui oltre il 50% dei bambini nati finisce per lavorare per il resto della loro vita nelle multinazionali, lavorando giorno e notte con paghe da fame.

Questo è stato visto come normalissimo per lungo tempo in queste zone, ma grazie alla partecipazione con noi di Italia Solidale-Mondo Solidale, in comunione con p. Angelo, i volontari italiani, attraverso i dvd, i libri, i documenti, l’approfondimento quotidiano che viene tradotto e ci arriva ogni giorno, i contenuti di questa proposta stanno toccando la nostra vita ed io con altre famiglie ci siamo liberati da queste multinazionali e molti altri stanno trovando la loro libertà, dignità e indipendenza nel Carisma.

Con questa “Pratica nel Carisma” rimettiamo al centro Dio e la Sua creazione in ognuno di noi, come nel bambino. Così, dopo secoli, superiamo l’economia che mette al centro il profitto e uccide sempre i bambini e le persone. Questo è fondamento per un’autentica Civiltà dell’Amore. (Dieci Punti, pp. 113-114)

È vero che abbiamo bisogno di tutte le relazioni nel Carisma come il Fondatore, p. Angelo, ci ha proposto. Ringrazio Dio perché possiamo essere sempre in questa comunione eucaristica ogni giorno, da qui finalmente possiamo ritrovare il valore della nostra persona.

Questo l’ho vissuto personalmente. Io vivevo nella comunità locale e lavoravo per soldi nelle multinazionali che sfruttavano questa bella terra di Kericho, vivevo come nell’economia capitalistica di cui scrive p. Angelo, ma in questa festa della nostra Madonna del pianto ringrazio Dio perché oggi sono nell’Eucaristia con Dio, in una forte comunità di vita che sostiene anche la mia famiglia.

Ora stiamo ripristinando la nostra dignità di persone create ad immagine e somiglianza di Dio. Oggi partecipo con la mia famiglia al lavoro creativo e di servizio nella piccola azienda agricola che abbiamo creato con mia moglie Faith, che è splendida, e all’allevamento di una vacca da latte che produce latte per la sussistenza e per lo scambio con altri prodotti nel capannone che abbiamo costruito come missione. Oggi sono un contadino, e un allevatore, come i miei grandi antenati Kalenjin, i grandi guerrieri del Sole.

Più di 600 famiglie nelle nostre tre missioni di Kericho, Kipkelion, Ainamoi, qui nella zona della Rift Valley, in Kenya, e anche in tutte le altre 173 missioni nel mondo, stanno partecipando al Carisma e si stanno muovendo verso la completezza.

Prego in questa festa della Madonna del pianto che raggiungiamo l’intera esperienza nel Carisma compresa l’esperienza del capannone, a volte medito che c’è bisogno che tutte le missioni nel mondo realizzino pienamente questo punto, in modo che noi siamo davvero “imprenditori” in Dio perché ogni persona sia nella libertà e nella carità. Facciamo memoria delle parole del nostro caro Fondatore: la libertà non ha prezzo. (Uscire da ogni inganno, p. 33)

Grazie a Dio per la testimonianza e l’esperienza della libertà dalle cose materiali durante la giornata della donazione ai poveri, questa è una grande testimonianza per noi che c’è ricchezza nella povertà, come ha scritto il nostro Presidente Davide, donandoci completamente a Dio Padre, al Figlio e allo Spirito Santo sperimentandolo nella Vergine Maria che è senza macchia, senza diavoli e in Abramo che sperimenta questa libertà. In questa giornata ringrazio anche per il sostegno del Presidente Davide De Maria, di Silvia, Antonella e dei volontari di Italia solidale, ringrazio per il tempo che hanno trovato per sostenere e condividere con noi missionari del sud del mondo e in Italia questo cammino appena iniziato.

Ringrazio anche la radiosa e forte Mara Tredicine, suo marito il caro Donato Leone, Zoe, Patrizia, Giulia, e altre persone nei territori italiani con i quali condividiamo l’esperienza dei gemellaggi di volta in volta. Prego che in questo giorno della festa della Madonna del pianto la Madre Maria sia sempre con noi mentre entriamo nella missione dell’anno 2023.

Ave Maria!

Alfred Cheruiyot dalla missione di Kericho Solidale, Kenya del Nord.

Capannone della missione di Kericho Solidale

Altre news

23/12/2023

Il Natale di Christ. L’effetto di un gemellaggio

27/07/2023

Esmeralda Maria, Un Miracolo di Dio

28/03/2023

KELAE MARIKO. L’Assassino tornato bambino

23/12/2023

Il Natale di Christ. L’effetto di un gemellaggio