Italia Solidale - Mondo Solidale

News

Le elezioni, Gesù e il vero volto dell’inconscio

In questi giorni, dopo le elezioni politiche, credo le nostre orecchie ne abbiano sentite delle belle; abbiamo sentito tante urla: quelle dei vincitori e quelle dei vinti. Ma non c’è da meravigliarsi. Queste urla ci sono sempre state nei secoli, ce lo fa vedere con chiarezza Gesù nel vangelo che la liturgia proponeva proprio il giorno dopo le elezioni: «In quel tempo nacque una discussione tra i discepoli, su chi di loro fosse il più grande». 

Gesù, oggi te lo voglio proprio dire, io voto te!

Perché davanti alle grida di questi bambini non amati che cercano di colmare il loro vuoto attraverso il potere, tu che conosci bene tutti i pensieri del cuore, sei il conscio del nostro inconscio, non parli, non ti schieri, ma prendi un bambino, te lo metti vicino, sei tu che ci ami prima che noi facciamo un passo verso di te, e dici a loro, adulti – bambini, per aiutarli ad uscire da questa fame folle d’amore: «chi accoglierà questo bambino nel mio nome accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato. Chi infatti è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande»

In due parole, cariche della sapienza di due millenni, hai mostrato a loro e a noi tutti qual è la strada per una vera democrazia al servizio Tuo e della persona: la carità.

Sono fiera di aver votato il 25 settembre per esprimere la mia posizione, ma, nello stesso tempo, sono ancora più fiera di far parte di “Italia Solidale – Mondo Solidale del volontariato per lo sviluppo di vita e missione” con al centro Dio, i bambini, persone per le persone nella carità, solo urla di gioia e pace, favorite dalla luce di una nuova cultura di vita e di un nuovo modo di fare adozione a distanza con le comunità eucaristiche e missionarie e i gemellaggi mondiali, che illuminano in modo unico e nuovo l’inconscio di ogni persona affinché questa sbocci e si manifesti per ciò che profondamente è: Amore.

Come scrive il presidente e fondatore di “Italia Solidale-Mondo Solidale”, p. Angelo Benolli, nel suo libro Uscire da ogni inganno: 

L’inconscio non è solo corpo, pulsione, istinto. L’inconscio è la forza della vita, è anima, è un’energia talmente qualificata che si muove solo nella qualità dell’essere. L’inconscio è l’energia dell’Amore, che nasce dall’Amore, aspetta solo Amore e si relaziona solo nell’Amore. L’inconscio è il Sigillo di Dio, l’immagine e somiglianza di Dio. L’inconscio è posto nell’uomo come testimonianza dello spirito dell’uomo figlio di Dio[1].

Ti vedo sorridere per tutta questa vera umanità. Votate anche voi la vita oggi: mettetevi accanto a Gesù e salvate un bambino con pochi e semplici clic d’amore, questo è quello di cui avete veramente bisogno.

Gesù docet!

Di Rita Ranucci 

[1] La citazione è tratta dalla pagina 42 del libro di Angelo Benolli Uscire da ogni inganno.

Altre news

8/06/2024

Italia solidale – Mondo Solidale in Malga

16/05/2024

“La pace in noi, tra noi e nel mondo”. Italia Solidale – Mondo solidale: un’esperienza concreta per uscire dagli inganni che sempre producono violenza

15/04/2024

“La pace in noi, tra noi e nel mondo”. Italia Solidale – Mondo solidale: un’esperienza concreta per uscire dagli inganni che sempre producono violenza

8/06/2024

Italia solidale – Mondo Solidale in Malga