Italia Solidale - Mondo Solidale

News

Partecipare al Natale con il nostro natale

Si avvicina il Natale. Gesù, figlio di Dio, nasce dalla donna Immacolata, fuori dalle case e dalle cose umane. Durante tutta la Sua vita non si è mai integrato nella cultura o nelle leggi degli uomini. Per questo Lo hanno messo in croce, ma Lui si è sempre mantenuto con il Padre, fino a dare il Suo Corpo e il Suo Sangue. 

Così ha fatto fuori il diavolo e la morte, è risorto perché risorgiamo con Lui e ci ha donato lo Spirito Santo perché viviamo nella carità, tutti missionari, con e come Lui. 

Questa immensa Grazia c’è sempre stata, ci viene offerta anche in questo Natale 2022. Ma le persone non hanno mai colto a pieno la Grazia e la libertà di Cristo, sono sempre rimaste dipendenti dagli uomini, lontane da Dio, da se stesse e quindi dalle vere relazioni, da un’autentica partecipazione al Natale.

Si è sempre messa l’economia al primo posto, facendo fuori Dio e la persona, conseguentemente abbiamo sempre avuto una scienza senza Dio e senz’anima ed una fede di scribi e farisei che si mettono al posto di Dio e della persona e che Gesù chiama “ladri e briganti”.

Per questo c’è sempre stata confusione, violenza e malattia. Ogni anno la nostra storia è stata costellata da guerre, carestie, epidemie, ingiustizie e disordini sociali, oggi più che mai. Alla fine della II seconda guerra mondiale, con la ripresa dell’economia e della produzione industriale, con lo sviluppo della scienza e della tecnica, credevamo che ormai epidemie, ingiustizie, guerre e genocidi fossero “barbarità” del passato. Ma in poco più di 70 anni siamo arrivati a una situazione peggiore di quella che ha preceduto e provocato la II guerra mondiale. Oggi abbiamo infatti il Covid, l’Aids e tanti altri Virus peggiori della Spagnola che uccise milioni di persone tra il 1918 e il 1920.

Abbiamo una crisi economica e squilibri sociali peggiori di quelli scatenatisi a partire dal 1929 e che, nell’impotenza di una equa risoluzione umana e sociale, portarono all’ascesa del fascismo e del nazismo.  Abbiamo Putin che ha meno scrupoli di Hitler nell’invadere un’altra nazione e massacrare i civili e i bambini dell’Ucraina. Abbiamo Biden, Xi Jinping, Macron, Scholtz e gli altri capi di governo che, con interessi diversi, cercano di fermare Putin. Essi, però, sono molto meno efficaci di Churchill, di Roosevelt e degli altri politici che si sono contrapposti a Hitler e Mussolini. Il punto però, non sono i politici, ma lo spirito delle persone che esprimono le classi politiche. E questo spirito peggiora, di generazione in generazione, senza che nessuno lo veda o lo voglia, nonostante la Grazia Dio e della Madonna.

Ciò non è frutto di colpa cosciente: oggi sappiamo che il 90% delle nostre energie è posto nell’inconscio e che sono queste energie inconsce a determinare la mente cosciente che è solo il rimanente 10%. Ma la realtà dell’inconscio è stata ignorata fino ai primi anni del secolo scorso, e quando è stata scoperta se ne è avuta una visione ridotta, senza alcun collegamento con Dio e con l’anima. Ancora oggi, la scienza attuale, non sa quasi nulla dell’inconscio. Così, nell’ignoranza della creazione di Dio nell’inconscio, le persone sono sempre più colpite nella fede, nell’anima, nel sesso, nei nervi, nel corpo e nella mente. Pensiamo alla distruzione delle famiglie che ormai non si formano neanche più; alla crescente denatalità in Europa e specialmente in Italia; pensiamo all’aumento incessante della depressione e delle malattie neurodegenerative ormai divenute emergenza nazionale nei paesi “ricchi”; pensiamo infine al fatto che ogni giorno migliaia di bambini muoiono di fame nel Sud del mondo.

Perché, nonostante la grazia di Dio e la meraviglia che Lui ha posto in ogni persona, siamo ridotti così? Perché tutta questa ignoranza sulla creazione di Dio nell’inconscio? Tutto questo è avvenuto a causa dei diabolici inganni secolari, mai visti né risolti, della scienza atea e della falsa fede dei “ladri e briganti” che ci hanno allontanato da Dio, da noi stessi e dalle vere relazioni. Vederli e risolverli è il principio della nostra vera partecipazione al Natale di Gesù.

Ringrazio Dio e Maria perché oggi abbiamo finalmente la possibilità di uscire da tutti questi inganni secolari grazie alla nuova e completa antropologia del Carisma e al nuovo modo di far missione e adozione a distanza con le comunità eucaristiche e missionarie e con i gemellaggi mondiali che P. Angelo Benolli, Oblato di Maria Vergine, ha sviluppato in 91 anni di vita, 63 di sacerdozio, 54 d’incontri quotidiani, per molte ore, con persone di ogni cultura e religione. Tutto questo insieme, contenuto nei suoi libri documenti e video tradotti in 35 lingue, sta suscitando il vero “natale” in Cristo di oltre 2.500.000 di persone in più di 144 missioni in Africa, India e Sud America ed in tutti i territori italiani. 

Questo fatto è dimostrato da centinaia di testimonianze che arrivano ogni giorno ed anche dalle migliaia di lettere che in questi giorni stanno arrivando nelle case degli italiani da parte di tutte le famiglie gemellate nelle varie missioni dell’Africa, dell’India e del Sud America. 

È dimostrato anche da tutte le lettere che le comunità dell’Africa, dell’India, del Sud America hanno scritto alle comunità “gemellate” negli altri continenti o stati, con le adozioni “intercontinentali” e interstatali e dalle oltre 50.000 lettere scritte dalle famiglie povere dell’Africa, dell’India e del Sud America ai loro donatori africani, sudamericani e indiani trovati dalle altre famiglie povere in uno scambio d’amore che non c’è mai stato. 

Da tutte queste lettere si vede concretamente che grazie al Carisma contenuto nei libri e documenti di p. Angelo, grazie alle comunità ed alle adozioni italiane, interfamiliari, intercontinentali ed interstatali che lui ha sviluppato ed espresso nel suo documento “Per la libertà, la dignità e l’indipendenza dei poveri nella carità eucaristica internazionale tra Italia, Africa, India e Sud America”, dopo secoli si vive l’esperienza della vera eucarestia mondiale!

comunità Nasa con le lettere pronte ad essere spedite

Questo nonostante la III guerra mondiale in atto! Centinaia di migliaia di persone, famiglie e comunità di ogni religione e cultura, nei vari continenti, sono missionarie ed hanno scambi intensi e veri di vita tra loro, come non è mai successo prima nella storia. Gli italiani salvano i bambini e le famiglie dell’Africa, dell’India e del Sud America e sono salvati da loro con l’amore. Le comunità dell’Africa dell’India e del Sud America si adottano a vicenda rafforzandosi nell’apertura ad altri stati e continenti. Le famiglie povere ritrovano la loro dignità trovando un donatore locale per un bambino di un altro continente.

Questa è l’Eucarestia di oggi e anche di domani, da sempre necessaria per salvare l’umanità! E non avrà fine perché p. Angelo ha anche riscoperto che ogni persona è per natura missionaria ed ha sviluppato una nuova cultura di vita e un nuovo modo di far missione per sostenere la missionarietà naturale di ognuno. Questo si vede chiaramente anche nel ultimo documento di p. Angelo: “Abbiamo bisogno di stare con Dio come Abramo. È Dio che realizza, indipendentemente da noi, come ha fatto con Abramo, ogni cosa, per essere tutti missionari nella Trinità e in Maria per il naturale sviluppo di vita e missione” . Se infatti oggi, “Italia Solidale – Mondo Solidale”, arriva ad aiutare milioni di persone in uno sviluppo continuo con tante nuove comunità in ogni continente è perché ogni persona coinvolta, in Italia e nel Sud del mondo, con tutti questi contenuti ed esperienze, ha riscoperto la sua missionarietà. Ogni anno, quindi, sono le stesse persone nelle missioni o nei territori italiani a testimoniare e coinvolgere nuove famiglie che salvano nuovi bambini e formano moltissime nuove comunità.

Com’è stato possibile raggiungere tutto questo? Com’è stato possibile far riscoprire ad ognuno la propria naturale missionarietà sepolta da secoli di dipendenza, clericalismo e scienza atea? È stato possibile per l’Amore di Dio che ha dato a p. Angelo la grazia di percepire sempre la primazia di Dio con lui e lui con Dio per l’amore. Lui ha sempre vissuto questa grazia e l’ha mantenuta e sviluppata, rimanendo sempre libero in Dio e nella carità, senza adattarsi a niente ed a nessuno. Per questa Grazia e per questa libertà ha potuto ricevere lo Spirito per sviluppare la nuova e completa antropologia del Carisma e il nuovo modo di far missione e adozione a distanza con le comunità eucaristiche e missionarie e i gemellaggi mondiali. Attraverso tutto questo ogni persona oggi può uscire dagli errori secolari della falsa scienza e della falsa fede e ritrovare anche lei Dio, la propria libertà e la propria capacità di ben amare e ben lavorare fino ad essere sussistente e missionaria!

Per questa base di libertà e Grazia, p. Angelo ha scelto di essere sacerdote, Oblato di Maria Vergine, consacrato a Dio attraverso la Madonna, perché ognuno ritrovi la propria salute e per far fuori gli errori secolari, mai visti né risolti, della scienza senza Dio e senz’anima e della falsa fede dei “ladri e briganti”. Per questa base di libertà e grazia, quando, all’inizio del suo sacerdozio, si è trovato di fronte all’immane sofferenza delle persone e all’impotenza della scienza senza Dio e senz’anima e della falsa spiritualità, non si è adattato, ma, ha cercato una nuova e completa cultura di vita, valida per tutti, coerente con l’opera del padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Questo a costo a costo di stare molti anni da solo con Dio come Abramo, nel servizio agli altri. Per questa base di libertà e Grazia, vedendo che le sofferenze delle persone venivano dall’infanzia ed erano incoscienti, è andato a studiare per 4 anni la realtà del bambino intrauterino, insieme ad alcuni medici. Osservando la creazione del bambino ha trovato il fondamento della nuova e completa cultura di vita e del nuovo modo di far missione che ha poi sviluppato.

20221130-bambino intrauterino-italia mondo solidale

Ha visto che ogni persona è creata da Dio unica ed irripetibile, per essere con creatrice e con redentrice con Lui nell’amore e che nessuno si può sostituire a Dio e alla persona. Ha infatti scoperto che, al momento del concepimento, entra la forza di Dio che va oltre l’ovulo e lo spermatozoo e crea una persona nuova, con le cellule germinali totipotenti, immortali e sessuali, che non hanno il DNA del Padre e della Madre. Ha visto che, per 30 giorni il bambino rimane  solo con Dio nell’Amore e che questo è l’Io potenziale di ogni persona, per questo siamo tutti missionari! 

Con l’Io potenziale ha cambiato l’inconscio di Freud. Ha visto inoltre, che quando questa esperienza dell’Io potenziale in Dio e nell’amore viene impedita, la persona si confonde, si falsifica, si ammala e muore. Infatti ha osservato che quando, dopo 30 giorni, si sviluppa il cordone ombelicale il bambino vive una sofferenza atroce, perché sente il contrasto tra il modo d’essere di Dio e quello della madre, inconsapevole portatrice dei condizionamenti secolari contro Dio e la persona.

In seguito a questa sofferenza, il bambino si chiude, si falsifica, non ce la fa più a permanere con Dio e il suo sesso s’indebolisce e non raggiunge più l’amore. Ha visto che tutti questi contrasti si incidono sulle cellule nervose che tutto registrano e non cambiano, per cui il passato è presente e che, in queste registrazioni negative sulle cellule nervose, si fissa una negatività che non è di Dio, né della persona. Questa è la realtà delle “identificazioni negative” inconsce, una delle sue grandi scoperte. Queste identificazioni negative inconsce sono il principio di ogni violenza, malattia e guerra. Oltre a vedere queste realtà, che nessuno aveva mai visto né risolto, per grazia di Dio ha anche trovato la soluzione.  Ha infatti visto che tutti questi diabolici inganni inconsci si risolvono solo con il nuovo Potere di Cristo che fa fuori il diavolo e la morte, ma non si sostituisce a noi e vuole entriamo nella nostra storia, riconosciamo le nostre identificazioni negative, prendiamo la nostra croce con la Sua e amiamo i nostri fratelli come Lui.

Qui cogliamo tutto il valore dei libri, documenti e video di p. Angelo, dove questa antropologia e queste immense scoperte vengono espresse in modo completo. Cogliamo il grandissimo valore delle comunità eucaristiche e missionarie di 5 famiglie che ha sviluppato, dove le persone s’incontrano ogni settimana con i suoi libri, condividono, pregano e vivono un’esperienza personale di questi contenuti nella loro vita, uscendo così dalle secolari identificazioni negative inconsce e ritrovando il loro carattere di maschi e femmine nell’amore, sussistenti e missionari. Cogliamo l’immenso valore del nuovo modo di fare adozione a distanza con i gemellaggi mondiali che ci fa sperimentare relazioni vere nella carità mondiale completa.

Questa esperienza di Grazia, cultura e carità completa è il vero cammino di Avvento che ci porta a spianare le montagne e raddrizzare i sentieri distorti dell’anima nell’inconscio, per accogliere la Grazia del Natale di Cristo e rinascere con Lui, insieme ai poveri di tutto il mondo. Non possiamo non vivere questa grazia. Non possiamo non essere missionari portandola agli altri, perché questo è l’unico modo di amare. Infatti, con la nuova e completa antropologia del Carisma, con l’esperienza delle comunità eucaristiche e missionarie e con le adozioni a distanza con i gemellaggi mondiali, si possono superare gli errori secolari della falsa fede e della falsa scienza che ci allontanano da Dio, da noi stessi e dagli altri. Così possiamo uscire dalla guerra dentro e fuori! Ecco perché la missione è sacra!

Le famiglie povere di tutto il mondo ringraziano p. Angelo perché li ha sostenuti ad essere missionari nella relazione con le famiglie italiane a loro collegate; nella relazione con le comunità di altri continenti e stati con le adozioni intercontinentali ed interstatali; trovando ognuna un donatore per un bambino di un altro continente con le adozioni interfamiliari e formando ogni anno nuove comunità. Anche noi volontari di “Italia Solidale” insieme a migliaia di meravigliose persone degne in ogni territorio italiano, lo ringraziamo perché ci ha sempre sostenuto ad essere missionari. Dapprima ha insistito perché trovassimo, in ogni territorio, 10 persone degne che trovassero altre 5 persone degne disposte a salvare un bambino nel Sud del mondo con l’adozione a distanza, per poi formare con loro comunità eucaristiche e missionarie anche nelle regioni italiane. Da febbraio 2022 ci ha sostenuto a trovare ogni mese, in ogni territorio, 12 nuove persone degne che salvassero 12 nuovi bambini per arrivare, entro marzo 2023, a completare tutti i gemellaggi mondiali ed a salvare, con le adozioni a distanza, i 12.000 bambini delle nostre missioni del Sud del mondo ancora non collegati ad una famiglia italiana. Per grazia di Dio, insieme a tante meravigliose persone degne in tutti i territori italiani, stiamo realizzando questa missione ogni mese.  

In questa esperienza missionaria abbiamo trovato Dio, la nostra libertà e l’amore, indipendentemente da tutto e da tutti. Per questo siamo gioiosi anche se abbiamo tanta missione ancora da fare, in noi e con gli altri. Siamo gioiosi perché sempre più, attraverso la missione, con il Carisma, le comunità e i gemellaggi mondiali, viviamo l’autentico Avvento, insieme a tutti i poveri del mondo, e ci avviciniamo sempre più al Natale di Cristo per la salvezza nostra e dell’umanità.

Antonella Casini

Altre news

1/02/2023

LA MADONNA DEL PIANTO OGGI INIZIA A SORRIDERE

28/01/2023

S. Maria del Pianto: un segno forte della maternità della Madonna che ancora oggi interviene perché usciamo dagli inganni

10/01/2023

Storia e senso della festa di S. Maria del Pianto

1/02/2023

LA MADONNA DEL PIANTO OGGI INIZIA A SORRIDERE